Sviluppo Economico in Italia: Alto Adige e Bolzano primi

«un punto di forza che ora dovremo comunicare in maniera più mirata»



Il Centro Studi Sintesi è un centro di ricerca che si dedica allo studio ed all’analisi dei principali fenomeni di natura sociale ed economica che caratterizzano le realtà territoriali del Nord Est e su scala nazionale.

Nella sua recente indagine sulla libertà economica del territorio, ha assegnato il primo posto all'Alto Adige, «un punto di forza che ora dovremo comunicare in maniera più mirata», sottolinea l'assessore provinciale Werner Frick, ricordando che la Provincia è alle prese con la costruzione del "Business Location Südtirol" (BLS) che punta proprio al marketing territoriale per promuovere nuovi insediamenti di imprese.

Nella ricerca dell'istituto specializzato del Nordest la provincia di Bolzano primeggia sulla base di precisi indicatori di libertà economica: il PIL, le condizioni di lavoro e quelle sociali, le infrastrutture culturali, la situazione finanziaria e fiscale.

Dietro all'Alto Adige con il massimo dei voti (100 punti) nella graduatori finale figurano Parma (98,3), Reggio Emilia (96,8) e Trento (96,7). La media italiana si assesta invece sui 56,3 punti. Nelle singole categorie, l'Alto Adige primeggia nei settori "lavoro" e "fisco" ed è secondo dietro al Trentino nel settore "finanze".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il