BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp Italia 15-18 Aprile: come e quando si può comprare e prenotare. Come funziona e caratteristiche

Nuovo Btp Italia questo mese: come acquistarlo e rendimenti



L’appuntamento con la nuova emissione del Btp Italia legato all’inflazione italiana è fissato dal 15 al 18 aprile. Si tratta della prima emissione del 2013 dopo l’ottimo successo delle tre del 2012, quando il Tesoro ha emesso Btp Italia in marzo, giugno e ottobre raccogliendo complessivamente circa 27 miliardi di euro.

Il Btp Italia può essere sottoscritto da tutti i risparmiatori, privati e famiglie, per un taglio minimo di 1.000 euro e senza limiti di acquisto e basta recarsi presso la filiale della Banca o presso l’ufficio postale dove si detiene un conto titoli o effettuare l’acquisto direttamente online sfruttando le funzioni di home banking laddove siano attive le funzioni di trading.

Il collocamento dei Btp Italia avviene sul Mot e il tasso fisso di rendimento minimo garantito verrà comunicato al pubblico a ridosso del collocamento. Il Btp Italia garantisce, infatti, un rendimento minimo, grazie alla corresponsione di cedole semestrali, che vengono calcolate sul capitale investito e rivalutato sulla base dell’indice Foi, ossia dell’inflazione Istat depurata dalla componente tabacchi per famiglie di operai e impiegati.

Nel caso di deflazione (prezzi decrescenti nel semestre), il capitale investito e su cui fruttano gli interessi non sarà decurtato ai fini del calcolo. Il Btp Italia garantisce, inoltre, un premio fedeltà del 4 per mille sul capitale investito a coloro che acquisteranno il titolo in fase di collocamento e lo terranno fino alla scadenza.

Il premio spetta anche in caso di successione per causa morte, se gli eredi mantengono il titolo fino alla scadenza. Non sarà corrisposto, invece, nel caso di donazione. Il tasso minimo garantito sarà comunicato dal Tesoro il giorno precedente all’inizio del collocamento, ma esso potrebbe variare solo in aumento alla fine dello stesso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il