BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto Esodati 2013 approvato non basta: 200mila rimangono senza pensione con Dl Fornero

Ancora migliaia di esodati senza tutele: la situazione



In attesa del decreto che definisca modifiche o novità sulla questione esodati, lo scorso mese di febbraio l’Inps ha iniziato a mandare le prime lettere di salvaguardia per i primi 65mila esodati tutelati ma prima che fosse pubblicato il decreto con la salvaguardia di questa prima platea di esodati è trascorso un bel po’ di tempo, cui si è aggiunto poi il tempo, decisamente lungo, di pubblicazione del secondo decreto che comprende gli atri 55mila esodati da tutelare, il tutto in un iter burocratico che si è rivelato sempre più complesso, lungo e lento.

Complessità che torna a farsi sentire oggi, quando nonostante le discussioni su decreti e salvaguardie. Con i nuovi 10mila salvaguardati, per cui il ministro del Lavoro, Elsa del Lavoro, ha firmato un nuovo decreto, sale a circa 130mila il numero degli esodati che il governo ha deciso di tutelare dagli effetti della riforma Fonero. 

Ma nonostante i 130mila tutelati, restano fuori da esse ancora migliaia di persone. Ben 200mila secondo le stime. La stessa Cgil ne stima addirittura 300mila. E sono lavoratori che in seguito all’entrata in vigore della riforma Fornero sulle pensioni si ritrovano nella stessa condizione dei primi esodati salvaguardati.

 Resta, dunque, l’ennesimo nodo da sciogliere e probabilmente toccherà ad un eventuale nuovo governo farlo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il