BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Dipendenti pubblici: stipendio Aprile-Maggio 2013 con indennità vacanza per decreto non firmato

Indennità vacanza contrattuale: il nuovo problema dei dipendenti pubblici



Ancora tutto bloccato per il decreto che proroga il blocco degli stipendi dei dipendenti pubblici e impone di riconoscere l’indennità di vacanza contrattuale. Ciò che preme è la corresponsione dell’indennità di vacanza contrattuale a fronte del blocco dei rinnovi contrattuali imposto per il triennio 2010-2012.

La decisione è stata quella di prorogare al 31 dicembre 2014 tutte le norme che limitano i trattamenti economici dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni e la revisione delle modalità di calcolo dell’indennità, da corrispondere nel triennio 2015-2017.

L’intenzione era, dunque, quella di mantenere invariata la retribuzione vigente nel 2009 fino al 2017, con l’unica eccezione del riconoscimento dell’indennità di vacanza contrattuale a partire dal 2015.

Il problema di oggi è calcolare l’ammontare degli stipendi in assenza di sicurezze e i tempi, giacchè, per garantire il corretto pagamento delle retribuzioni per la data del 26 aprile, gli uffici del personale sono chiamati a concludere le elaborazioni entro la fine della prossima settimana.

Si parla in media di 12 euro lordi mensili, destinati a diventare 20 da luglio, e non ci sono, allo stato attuale, le condizioni, normativamente giuridiche, per permettere agli enti pubblici di bloccarne il pagamento.

Cerchi un'offerta per il traghetto o il volo per la Sardegna per Settembre 2016?. Scopri in questo articolo le migliori offerte, le occasioni, per partire verso la Sadegna. Voli e traghetti low cost, il miglior momento per acquistare e i siti web più economici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il