Novità per le detrazioni fiscali per mutui per la dichiarazione dei redditi

Manca ormai poco più di un mese (il termine é il 30 giugno) alla consegna del 730 o modello Unico



Manca ormai poco più di un mese (il termine é il 30 giugno) alla consegna del 730 o modello Unico e Miaeconomia ci aggiorna con alcune importanti novità (scarica il documento dell'Agenzia delle entrate)

  • Per i separati: é cambiata la normativa per l’attribuzione del reddito del fabbricato. Il reddito dell’immobile dovrà essere dichiarato dal coniuge proprietario, anche se non è l’assegnatario.Prima invece doveva essere attribuito al coniuge che aveva ottenuto l’assegnazione dell’ immobile.

  • Mutuo e comproprietà: il contribuente che ha stipulato un contratto di mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale in comproprietà con l’altro coniuge (che però non ha stipulato il contratto di mutuo) può esercitare la detrazione dell’intero importo in relazione a tutti gli interessi pagati (e non solo sul 50%).

  • Mutui e terreni: lo sconto per il mutuo prima casa non vale per la quota spesa nell’acquisto del terreno sul quale si costruirà l’immobile.

Il chiarimento riguarda l’arrivo delle nuove norme sulla detraibilità dei mutui prima casa, nel caso di costruzione di un fabbricato. L’Agenzia delle Entrate ha infatti stabilito che nelle norme si parla unicamente di “costruzione” e che quindi “gli interessi pagati in relazione alla parte di mutuo destinata all’acquisto del terreno non potranno essere detratti dal reddito del soggetto contraente il mutuo”.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il