BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni presidente Repubblica movimento 5 stelle Grillo: cosa è successo davvero? Hacker?

Tutto da rifare per il nome del presidente della Repubblica dl M5S. Cosa è successo?



“Le votazioni per il Presidente della Repubblica di ieri sono state oggetto di attacco di hacker. In presenza dell'ente di certificazione è stata riscontrata una intrusione esterna durante il voto e siamo riusciti a determinare le modalità con cui è avvenuto l'attacco.

Abbiamo deciso di annullare quindi le votazioni e ripeterle con nuovi livelli di sicurezza. Ci scusiamo per questo inconveniente e chiediamo di ripetere le votazioni. Grazie per la vostra pazienza”: questo quanto si legge sul blog di Beppe Grillo, dove già ieri mattina doveva essere pubblicata la rosa dei 10 candidati per la corsa 5S al Colle.

Invece, nulla di fatto ed ora è tutto da rifare. “Ci hanno attaccato. Rivotiamo per il Presidente”, si legge ancora sul blog. Per rendere noto il nome definitivo proposto dal M5S, i tempi restano comunque gli stessi e sullo stesso blog si legge: ‘I primi dieci candidati saranno in seguito, il giorno lunedì 15 aprile, votati per scegliere il nome che sarà indicato dal gruppo parlamentare del M5S.

Coloro che hanno il diritto di proporre il prossimo Presidente della Repubblica riceveranno una email con le istruzioni’. Già nei giorni scorsi, prima che le votazioni online iniziassero, Grillo aveva scritto sul suo blog di aver chiesto ad un ente esterno di certificare le Quirinarie, per timore di un’intrusione informatica.

Così mentre su Twitter si scatena l’ironia,crescono i dubbi su cosa possa essere davvero successo, non ne saprebbero nulla neanche gli attivisti di Anonymous e sulle chat degli hacker tutto tace. Intanto, dal Movimento annunciano che ‘le verifiche sono in atto e vi faremo sapere il prima possibile. Ma il processo è ancora in corso’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il