Blog e Podcast sempre più utilizzati nella politica americana

Un bell'articolo dell'Orlando Sentinel stigmatizza con poche ma chiare parole lo stato dei rapporti tra politica USA e blogosfera



Un bell'articolo dell'Orlando Sentinel stigmatizza con poche ma chiare parole lo stato dei rapporti tra politica USA e blogosfera: "this is a serious business" e, soprattutto, "That's democracy".

Interessante l'esempio fatto citando l'esperienza di Ari Rabin-Havt, 27enne sul libro paga del senatore Harry Reid, che per conto del suo boss blogga, monitora la blogosfera e cura i rapporti con la community on line degli elettori.

Il senatore Billy Frist, invece, si preoccupa di rispondere settimanalmente alle domande che gli vengono poste attraverso il suo blog. Inutile dire che in Italia, salvo rare eccezioni, questa presa di coscienza non c'è stata.

Vedremo se l'elezione di un blogger a ministro delle Telecomunicazioni riuscirà finalmente a smuovere qualcosa.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il