BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Grillo e Movimento 5 Stelle: video discorso manifestazione Roma di protesta per elezione Napolitano

Manifestazione Grillo a Roma contro elezione Napolitano bis ‘golpe’



Beppe Grillo è tornato a Roma per manifestare contro la seconda elezione di Giorgio Napolitano come Presidente della Repubblica. Il leader del Movimento 5 Stelle ha definito il Napolitano bis prima come un ‘golpe’, poi come un ‘golpettino furbo’ e ha deciso di radunare la folla su Twitter con l’hashtag #TuttiaRoma, una manifestazione che però ha visto subito placare i suoi toni.

Lo stesso Stefano Rodotà, candidato deluso alla presidenza della Repubblica, si è subito dissociato da una ‘marcia su Roma’. “Se è una cosa pacifica, una passeggiata, si fa perché Roma è splendida. Ma senza fare manifestazioni che possono degenerare”, così Beppe Grillo, in merito al corteo di manifestanti M5S da piazza Santi Apostoli al Colosseo.

Il leader del Movimento 5 Stelle arriva in piazza Santi Apostoli a Roma e va subito via. Grillo si è giustificato dicendo che, nonostante 2 ore di conferenza stampa, i giornalisti lo hanno assalito impedendogli di andare a parlare con i cittadini.

Grillo ha detto: “Ho visto un signore molto avvilito e stanco. Rodotà sarebbe stato la garanzia di questo Paese. Invece scelgono di nuovo un presidente che garantisce il controllo sul potere giudiziario per salvare il c... a Berlusconi e al Pd per la storia del Monte dei Paschi di Siena. Bersani è venuto da noi per chiederci i voti. Ci avesse detto ‘governiamo insieme’ ci saremmo messi lì a pensarci.

E ci abbiamo pensato. Abbiamo pensato: ‘diamo un bel segnale a questo Paese, un bel segnale di sinistra, togliamoci i finanziamenti’ e abbiamo restituito i 42 milioni. Se lo avesse fatto anche Bersani saremmo subito entrati in discussione. Gli abbiamo detto ‘non fate manifestazioni contro la povertà, fate un assegno da 46 milioni’”.

Poi il corteo degli attivisti del movimento Cinque stelle, partito da piazza SS Apostoli al grido di ‘Rodotà Rodotà’ è poi arrivato al Colosseo. Dopo aver attraversato via dei Fori Imperiali intonando l'inno di Mameli e cantando slogan contro Napolitano, i manifestanti si sono raccolti nel piazzale antistante l'anfiteatro.

Qui il capogruppo M5s al senato, Vito Crimi, ha invitato i manifestanti a disperdersi nelle strade vicine. Il gruppo di manifestanti si raduna sotto l'Arco di Costantino e chiede di proseguire per il Quirinale. “Vi chiediamo scusa per questa manifestazione perché per motivi tecnici non è stato possibile portarla fino in fondo”, cerca di spiegare alla folla Alessio Villarosa, che insieme agli altri deputati sale su un muretto per cercare di calmare i più agitati. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il