BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Def 2013: le novità e misure possibili

Le novità del prossimo Def: allo studio misure urgenti



Sarà oggi all’esame delle Commissioni speciali di camera e senato il nuovo Def che dovrà mettere in atto una strategia di tagli alla spesa in due tranche da 7-10 miliardi, nelle quali ci sarà una corsia preferenziale per la Cig e, forse, i contratti di servizio, ossia Poste, Fs e affini. Questo dovrebbe accadere tra maggio e giugno.

Si punterà innanzitutto velocizzare i tempi per torvare risorse di rifinanziamento per la Cig in deroga e a fornire una risposta definitiva alla questione esodati. Nel primo caso dovrebbe essere reperito almeno un miliardo.

In poche settimane, se non addirittura in pochi giorni, dovrebbe partire il rifinanziamento della Cig e potrebbero anche giungere le risorse per i contatti di servizio. Con l’ormai tradizionale decreto estivo di giugno dovrebbero poi essere coperte tutte le altre voci: dal rifinanziamento delle missioni internazionali di pace agli esodati, e potrebbe anche essere rinviato all’inizio del prossimo anno l’incremento dell’ultima aliquota Iva in calendario il primo luglio.

L’operazione dovrebbe essere coperta con tagli alla spesa, a cominciare da un ulteriore sforbiciata da quella per beni e servizi, e opzioni di intervento, che riguarderebbero pubblico impiego e sanità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il