BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni 2013: quanto è davvero possibile che non ci siano soldi dopo Riforma Fornero

Rischi Inps: necessario colmare buco per pagare prossime pensioni



Dal 2015 l’Inps potrebbe non avere più soldi per pagare le pensioni degli italiani: sembra che l’Istituto di Previdenza italiano sia al collasso. L’allarme nei giorni scorsi era stato lanciato anche dal suo presidente Mastropasqua e per risolvere la situazione in maniera immediata occorrerà lavorare ed impegnarsi.

Mastrapasqua lo scorso 22 marzo ha scritto una lettera sostenendo appunto che dal 2015 potrebbero non esserci più i soldi per pagare le pensioni degli italiani. E a chi si è chiesto se si trattasse di una triste realtà a cui stiamo incontro o semplicemente una minaccia hanno risposto i dati sui bilanci.

Dopo la fusione tra Inps, Inpdap e Enpals, l’Inps sembra averci rimesso perché l’unione ha portato all’ente pensionistico costi insostenibili e se non si prenderanno provvedimenti di carattere urgente, le casse saranno presto vuote.

L’Inps ha, infatti, perso 10 miliardi solo lo scorso anno e il suo patrimonio è crollato da 41 a 15,4 miliardi.

Il buco dell’Inpdap è stato generato dallo Stato che non adempie al pagamento dei contributi ai propri dipendenti e, non avendo pagato, ha usato la strategia dell’unione con l’Inps, creando un buco enorme. Ora sarà necessario colmare questo buco per evitare di ritrovarsi senza soldi per pagare le pensioni future.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il