BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Reddito minimo famiglie: ipotesi allo studio del nuovo Governo Letta nel programma

Assicurare redditi minimi alle famiglie bisognose: il nuovo punto del programma Letta



Dopo aver annunciato lo stop del pagamento Imu a giugno, il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha anche annunciato che si sta studiato la garanzia di un reddito minimo per le famiglie.

Letta ha, infatti, detto: “Si potranno studiare forme di reddito minimo per le famiglie bisognose con figli piccoli e proposte di incentivi con part time misti e con la staffetta per la parallela assunzione di giovani”.

Il premier ha poi ricordato che la priorità del suo governo sarà quella del lavoro, piaga che affligge soprattutto il sud e i giovani, e che l’obiettivo è “prevenire l’incubo dell’impoverimento. Dobbiamo mettere il mezzogiorno nelle condizioni di crescere da solo, riconoscendo l’esistenza di un divario tra nord e sud e senza mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi, sottolineando che la colpa di tutto questo è delle inadempienze di chi avrebbe dovuto intervenire e dell’azione della criminalità organizzata.

Andranno, dunque, migliorati gli ammortizzatori sociali, estendendoli a chi ne è privo a partire dai precari e si potranno studiare forme di reddito minimo per famiglie bisognose con figli”.

Secondo quanto assicurato da Letta, “Il governo intende mettere in atto una nuova politica fiscale per la casa, superare l'attuale schema di tassazione e soprattutto dire stop ai pagamenti a giugno dell'Imu, per dare il tempo al governo e al Parlamento di elaborare insieme una riforma complessiva”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il