BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Lavoro ed economia: il programma del Governo Letta. Le novità possibili

Come rilancerà l’economia il nuovo governo Letta? Il programma



Sospensione Iva, novità welfare, congelamento dell’aumento dell’aliquota Iva dal prossimo luglio, minor carico fiscale per famiglie e imprese: il nuovo governo Letta si mette a lavoro per risollevare le sorti d’Italia.

Il governo punta a riformare profondamente il welfare: “Dobbiamo rilanciare il welfare tradizionale europeo, ha spiegato Letta, il nostro modello non basta più, deve essere più universalistico e meno corporativo aiutando i più bisognosi, migliorando gli ammortizzatori sociali estendendoli ai precari e si potranno studiare forme di reddito minimo per le famiglie bisognose con figli”. 

E rilancia su lavoro e occupazione: “Il lavoro, ha dichiarato il premier, sarà la priorità numero uno del governo. Sottolineata la continuità rispetto ad alcuni impegni già presi, come il rifinanziamento della cassa integrazione in deroga”.

Per il ritorno alla crescita, secondo il premier, bisogna puntare sui giovani, per cui il premier ha parlato di un rafforzamento dell’apprendistato, di ulteriori modifiche sui contratti a termine, di un potenziamento degli incentivi per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato; sull’occupazione femminile, visto che l’Italia resta troppo lontana dall’Europa in materia di pari opportunità; e pensioni, per cui il governo vorrebbe studiare misure che facilitino il pensionamento graduale dei lavoratori più anziani sostenendo il ricambio generazionale.

Impegni precisi anche a sostegno delle imprese e per promuovere l’imprenditorialità giovanile, a partire da un piano pluriennale per sostenere innovazione, ricerca e sviluppo, da finanziare attraverso project bond. Fra le aree di intervento su cui puntare: digitale, green economy, energia, settore biomedicale, industria aerospaziale.

Per rilanciare l’economia, bene puntare anche sull’eliminazione delle barriere burocratiche, su Turismo e Made in Italy, settori chiave per lo sviluppo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il