BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu:prima rata a giugno e seconda a dicembre.Quando e chi dovrà pagare?Scontro nuovo Governo Letta

Imu sospesa per prima casa a giugno: le posizioni dei partiti



L’annuncio ha lasciato tutti senza parole, tra sospiri di sollievo e qualche dubbio: il presidente del Consiglio, Enrico Letta, nel suo discorso alla Camera ha infatti subito annunciato la sospensione dell’Imu, la tanto temuta ed odiata tassa sugli immobili, reintrodotta lo scorso anno dal governo Monti e che rappresentato un vero e proprio salasso per i proprietari di casa italiani.

Al momento, secondo quanto annunciato da Letta, la rata di giugno sarebbe stata sospesa per la prima casa, mentre la seconda rata si pagherà a dicembre. Sono però bastate poche parole per accendere gli animi sull’argomento.

A scatenare la bufera sarebbero state delle dichiarazioni fatte da Dario Franceschini, ministro ai Rapporti con il Parlamento, che avrebbe detto “L'Imu non verrà tolta, ci sarà una proroga per la rata di giugno. Avremo quindi un problema di cassa per i comuni e ci sarà anche la questione di evitare l'aumento dell'Iva nell'estate 2013.

Ci siamo appena insediati, ma la prossima settimana vareremo un provvedimento apposito. È comunque nostra intenzione evitare decreti legge omnibus”.

Non si è fatta attendere la reazione del Pdl: “Le parole del ministro Franceschini sull'Imu non le possiamo condividere e chiediamo al presidente del Consiglio Letta che chiarisca le intenzioni del governo”, ha detto il senatore Altero Matteoli.

Ma il premier ha subito chiarito: “Sull'Imu vale quello che ho detto qui in Aula, cioè che bisogna superare l'attuale sistema di tassazione sulla prima casa, intanto con lo stop ai pagamenti di giugno per dare il tempo al governo e al Parlamento di elaborare insieme e applicare rapidamente una riforma complessiva che dia ossigeno alle famiglie, soprattutto quelle meno abbienti”.

A tal proposito è intervenuto il ministro degli Affari regionali Graziano Del Rio che ha chiarito: “L'Imu verrà sospesa per la rata di giugno con l'impegno ad alleggerirla soprattutto per i meno abbienti. Il lavoro sarà fatto con il Parlamento, non possiamo sapere il punto di approdo”.

Intanto Silvio Berlusconi annuncia: “Se non c'è la cancellazione dell'Imu, non ci stiamo. Ma sono fiducioso sia sull'abrogazione per il futuro che sulla restituzione dell'Imu: non sosterremmo un governo che non attua queste misure né lo sosterremmo dall'esterno. Abbiamo preso un impegno con gli elettori e vogliamo mantenerlo”.

A Cgil, Cisl e Uil “non va bene l'idea che si abolisca tout court l'Imu sulla prima casa, così vengono sottratte risorse a politiche più necessarie. Bisogna scegliere e dire che si difendono le persone con una sola casa, non chi ha 20 ville e 37 appartamenti, e con valore basso”, ha detto il segretario della Cgil Susanna Camusso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il