BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sistri: al via da oggi dopo scadenza 30 Aprile 2013. Le nuove regole e non solo

Al via il nuovo Sistri: come sarà organizzato



Al via l'operatività del nuovo Sistri, il sistema di tracciabilità dei rifiuti che prevede l’inoltro telematico dei dati sui rifiuti gestiti al server dello stato, il controllo satellitare del loro trasporto, il videocontrollo del loro conferimento negli impianti di trattamento.

Dal 30 aprile al 30 settembre toccherà alle grandi imprese, o comunque alle imprese che lavorano rifiuti pericolosi; perché questa è l'area alla quale si applica la prima fase del Sistri che dovrà fare questo lavoro di verifica e riallineamento.

Poi, dal primo ottobre il Sistri sarà in vigore per i rifiuti pericolosi, mentre per i piccoli operatori al di fuori dell'area dei rifiuti pericolosi, e comunque per quelli che non ne gestiscono, il sistema avrà una fase di allineamento dal 30 settembre al primo di marzo 2014 e di nuovo in questa fase, anche per quest'area, vi saranno delle verifiche. Infine dal 3 marzo 2014 il sistema parte anche per quest'area.

Dunque, per i produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi con più di 10 dipendenti e per gli enti e le imprese che gestiscono rifiuti speciali pericolosi il termine iniziale di operatività del Sistri è fissato al primo ottobre 2013.

Questa  categoria comprende raccoglitori, trasportatori a titolo professionale, smaltitori, recuperatori, commercianti ed intermediari  di rifiuti speciali pericolosi, nonché consorzi per la gestione degli stessi. Per gli altri enti o imprese obbligati all’iscrizione al sistema, invece, il termine iniziale di operatività è fissato al 3 marzo 2014, ferma restando la possibilità di utilizzarlo già a partire dalla data fissata per le imprese che gestiscono rifiuti pericolosi.


 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il