Esodati: Ministro Damiamo possibile sottosegretario. Una buona notizia

Damiano sottosegretario al Lavoro? La svolta per gli esodati?



Cesare Damiano, deputato Pd ed ex ministro del Lavoro, potrebbe diventare sottosegretario la notizia sembra far rasserenare in molti, considerando che si è sempre battuto per la questione esodati.

Per Damiano, “Il lavoro deve venire prima dell’Imu” e spiega che detassare ha un costo: “Tre punti di cuneo fiscale su tutti gli occupati a tempo indeterminato valgono circa 5 miliardi di euro”. Lo stesso gettito che entrerebbe nelle casse dello Stato con il pagamento dell’Imu sulla prima casa.

Damiano indica i conti che lo Stato deve pagare: “40 miliardi di debiti della pubblica amministrazione verso le imprese, 1,5 miliardi di euro solo per il 2013 per rifinanziare la cassa integrazione in deroga, e ho stimato servano circa 3 di miliardi fino al 2015 per il fondo per i lavoratori cosiddetti esodati.

Se poi si vuole rivedere la riforma anche delle pensioni, cosa buona e giusta, e introdurre la flessibilità in uscita tra i 62 e i 70 anni, credo che anche in questo caso contabilmente debba essere scritto qualcosa”.

La lista è lunga e per il nuovo governo è necessario fissare delle priorità, e per Damiano questa priorità riguarda sicuramente il lavoro. In questo ambito rientrerebbe anche la questione esodati, necessaria da risolvere una volta per tutte, cercando e trovando risorse per tutelare, insieme ai 130mila individuati dal governo Monti, le altre migliaia di lavoratori che rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire