BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2013: come, chi e quando deve presentarlo. Date e scadenze

Chi deve presentare Unico e quando: come fare



Il modello Unico, insieme al modello 730, sono gli strumenti di presentazione della propria dichiarazione dei redditi relativa ai redditi, appunto, percepiti nel precedente anno.

Se il modello 730 deve essere presentato essenzialmente da lavoratori dipendenti, il modello Unico deve essere presentato da chi percepisca le seguenti tipologie di reddito: redditi d’impresa (ad esempio partecipazioni in società); redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita Iva; redditi diversi non compresi tra quelli indicati nel quadro D, rigo D4 del modello 730 (come i redditi da cessioni di azienda).

Unico va presentato anche quando il contribuente non sia stato residente in Italia nei due anni precedenti l’anno in cui viene presentata la dichiarazione; percepisca redditi di lavoro dipendente solo da datori di lavoro non obbligati ad effettuare ritenute d’acconto; abbia realizzato plusvalenze da cessione di partecipazioni qualificate o debba presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

I contribuenti sono obbligati alla presentazione telematica del modello Unico, che può essere effettuata direttamente, tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate o tramite intermediari abilitati (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.).

Possono presentare il modello Unico cartaceo solo i contribuenti che pur possedendo redditi dichiarabili con il 730, non possono presentare questo modello perché non hanno un datore di lavoro o non sono titolari di pensione (assenza di sostituto di imposta); pur potendo presentare il 730, devono dichiarare redditi o comunicare dati tramite quadri del modello Unico: RM (redditi soggetti a tassazione separata e ad imposta sostitutiva, imposte su immobili e attività finanziarie all’estero), RT (plusvalenze di natura finanziaria), RW (investimenti all’estero e/o trasferimenti da, per e sull’estero), AC (comunicazione dell’amministratore di condominio); e devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Il termine di scadenza per la presentazione del modello Unico varia in base alla tipologia di consegna. La maggior parte dei contribuenti, tenuti alla presentazione telematica, devono presentarlo entro il 30 settembre, mentre chi rientra nelle eccezioni per la dichiarazione in forma cartacea presso gli uffici postali, deve farlo nel periodo che intercorre tra il 2 maggio e il 30 giugno.

Le società di capitali e gli altri soggetti Ires presentano le dichiarazioni entro l'ultimo giorno del nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d'imposta. Per i soggetti Ires con esercizio che coincide con l'anno solare, la scadenza è perciò sempre quella del 30 settembre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il