BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Def 2013 approvato: è ufficiale. Rimborso imu 2012 passa come emendamento

Approvato il Def 2013, ministro Saccomanni: “Def primo tassello”



Via libera di Camera e Senato al Def 2013, Documento di economia e finanza che impegna il governo a proporre al Parlamento tempestivamente le misure prioritarie per crescita e occupazione, a presentare al Consiglio europeo e alla Commissione europea il Programma di stabilità e il Programma nazionale di riforma.

Con il Def è stato anche approvato l’emendamento del senatore leghista Roberto Calderoli che chiede al governo la sospensione immediata della rata dell’Imu sulla prima casa e l’abrogazione della stessa tassa per l’anno in corso. La richiesta al governo prevede inoltre la compensazione dei trasferimenti ai Comuni per sopperire al mancato pagamento dell’Imu e il reperimento delle risorse sia per il 2013 sia per restituire quanto pagato per la prima casa nel 2012.

Il Def potrà essere aggiornato in meglio, grazie alla riduzione dei tassi d'interesse sul mercato, ha ricordato il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, durante la discussione sul documento in Senato. Il Def, ha detto il ministro dell’Economia, “va certamente aggiornato per tenere conto delle esigenze che sono maturante nel Paese, in relazione alla congiuntura che continua ad essere negativa”.

Saccomanni ha comunque precisato che il documento di economia e di finanza “ipotizza un onere per il servizio del debito pubblico che probabilmente è superiore a quello che si è già realizzato con la riduzione dei tassi d'interesse sui mercati finanziari nelle ultime settimane”.

Il ministro ha inoltre sottolineato che “L'approvazione del Def ad parte del Parlamento rappresenta il primo tassello di un mosaico che sarà seguito a breve dal provvedimento su Imu e Cassa integrazione in deroga”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il