BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Il solare è l'energia migliore per gli italiani. No al carbone

Italiani ed energia solare: sì all’introduzione di una carbon tax



Italiani sempre più a favore di energie rinnovabili: dai dati del nono rapporto ‘Gli italiani e il solare’ realizzato da Ipr marketing e dall'Osservatorio sul solare della Fondazione UniVerde, con il sostegno di Yingli green energy Italia e di Sorgenia emerge che il 90% degli italiani chiude le porte al carbone e apre al solare, anche con nuovi incentivi. Inoltre, sempre in 9 su 10 vorrebbero la chiusura entro il 2020 delle centrali più inquinanti, a carbone e a olio combustibile, pensando ad un'Italia al 100% ad energia verde.

Considerando che i combustibili fossili più dannosi per il clima sono ritenuti il carbone e il petrolio, l'88% degli intervistati vorrebbe l'introduzione di una carbon tax sulle attività che producono emissioni di Co2.

E mentre gli incentivi alle rinnovabili vanno ancora bene per l'85% degli intervistati, è in forte crescita la percentuale di chi accetterebbe la sostituzione degli incentivi economici con quelli normativi, cioè semplificazioni burocratiche e libertà di auto-produrre e vendere energia in rete'.

Per 9 italiani su 10, infatti, andrebbe bene l'installazione di un impianto fotovoltaico sul proprio condominio utilizzando un incentivo pubblico. Italia poi indietro ancora sulle smart grids, sconosciute alla maggioranza: il 77% degli intervistati non ne ha ancora mai sentito parlare e solo il 7% ne conosce il significato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il