BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati e cassaintegrazione in deroga: Damiano presidente Commissione Lavoro è una garanzia

Damiano presidente della Commissione Lavoro di Montecitorio. Una speranza in più per gli esodati?



La nomina di Cesare Damiano, deputato Pd ed ex ministro del Lavoro, come presidente della Commissione Lavoro di Montecitorio, rappresenta uno spiraglio per la risoluzione di due questioni cruciali oggi per l’Italia, vale a dire per gli esodati e il problema della cassa integrazione.

Damiano, infatti, si è sempre battuto ed è sempre stato in prima fila, nei tentativi di tutela degli esodati e qualche giorno fa ha dichiarato che “Il lavoro deve venire prima dell’Imu”.

Per lui, dunque, la priorità è il mondo del lavoro, in ogni sua declinazione, perché è proprio in questo ambito che rientra anche la questione esodati, necessaria da risolvere una volta per tutte, cercando e trovando risorse per tutelare, insieme ai 130mila individuati dal governo Monti, le altre migliaia di lavoratori che rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione.

Damiano ha così commentato la sua nomina: “Sono soddisfatto, intendo lavorare per fare in modo che le priorità già indicate dal presidente Letta all'atto del suo insediamento diventino terreno concreto e condiviso della nostra iniziativa politica.

Sui temi sociali, è evidente l'urgenza di garantire il finanziamento della Cassa integrazione in deroga, con uno stanziamento di 1 miliardo e mezzo di euro per il 2013, la necessità di correggere la riforma delle pensioni, introducendo maggiore gradualità e flessibilità ed estendendo il numero dei lavoratori salvaguardati attraverso il rifinanziamento del Fondo istituito con la precedente Legge di Stabilità, oltre gli attuali 130 mila”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il