BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tempeste solari in forte aumento a Maggio. I rischi per la Terra

Più tempeste solari entro fine maggio. I pericoli



Il sole entro fine maggio farà registrare un picco di attività, che segue le eruzioni avvenute all'inizio del mese. L'astro è infatti sempre più irrequieto e, grazie alla tecnologia, è possibile prevedere le sue reazioni. Mauro Messerotti, dell'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), ha confermato: “Oggi abbiamo l'opportunità di comprendere meglio il comportamento della nostra stella e quindi di prendere quelle precauzioni che ci possono evitare alcuni guai.

Gli sciami di particelle scagliati dal sole verso la Terra possono provocare infatti tempeste magnetiche. L'attività solare può, per esempio, far cambiare rotta agli aerei di linea, che anziché passare sui Poli sono costretti a lunghi tragitti per evitare di far assorbire radiazioni all'equipaggio che fa quella rotta in maniera frequente e per tutelare i passeggeri”.

Secondo Messerotti, “Anomalie, interferenze, black out elettrici avvengono proprio in questi frangenti, lo abbiamo constatato più di una volta. Come quando nel Nord del Canada, alcuni anni fa, proprio a causa di una tempesta solare andò in tilt l’intero sistema elettrico di diverse città”.

Essere investiti da queste radiazioni equivale a sottoporsi a 10 e 50 schermografie con le apparecchiature disponibili negli anni 60. Il  Sole è stato anche l'attore principale della prima giornata della XVII International Space Conference svoltasi ieri a Roma al parco dei Principi.

I primi esperti, provenienti da ben 21 Paesi, hanno discusso gli effetti delle tempeste solari sulle attività umane nel corso del primo dibattito organizzato da Benito Pagnanelli, fondatore e presidente dell’International Space Conference.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il