Scatti anzianità stipendio e busta paga Aprile 2013: ecco chi doveva averli

Scatti anzianità in busta per chi e proroghe



Nessuno scatto di anzianità nella busta paga di aprile per i docenti della scuola: secondo il centro elaborazione stipendi del Mef, nella mensilità di aprile non è stata applicata la corresponsione degli scatti 2011.

La notizia contrasta con quanto affermato da alcuni sindacati firmatari che avevano anticipato il pagamento degli scatti 2011 a partire da aprile 2013. Lo sblocco degli scatti stipendiali 2011 è, infatti, giunto dopo una lunga trattativa con i sindacati, FLCIGL esclusa, che ha condotto alla decurtazione del fondo di istituto e dei finanziamenti per le scuole in aree a rischio.

Nel mese di marzo erano stati, infatti, approvati i pagamenti degli scatti di anzianità, almeno per il 2011. L’entrata in vigore del D.L. 78/2010 ha determinato il differimento di 3 anni in avanti del termine di maturazione delle classi stipendiali.

Nel 2011 un decreto ha ridotto il ritardo a due anni e con il CCNL firmato da Gilda, Cisl, Uil e Snals (la Cgil non ha firmato) è stato recuperato un altro anno. Gli effetti immediati in busta paga si sono avuti solo per chi ha avuto uno scatto a partire da gennaio 2012 e per chi lo avrà nel 2013.

Tutti gli altri si vedranno anticipare di un anno il loro aumento stipendiale e quindi riceveranno le stesse cifre, ma differite nel tempo.

Considerando che l'anno 2012 è escluso dal calcolo degli anni utili alla maturazione delle posizioni stipendiali, tutte le progressioni che, a seguito della retrodatazione di due anni descritta al punto precedente, risultavano con decorrenza dal 2 gennaio 2012 sono state prorogate di un anno. Ora gli scatti di anzianità per il personale della scuola saranno pagati con lo stipendio di maggio.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il