BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu per le imprese: rata non sarà sospesa in Consiglio Ministri Venerdì

Stop Imu solo abitazione principale. Escluse imprese e capannoni



Stop all'Imu solo sull'abitazione principale mentre per quanto riguarda le imprese si approfondirà la situazione in un secondo momento. Ciò significa che è esclusa per venerdì qualsiasi ipotesi di intervento sull'imu per le imprese.

Ci potrebbero essere invece delle misure per le case rurali. La questione imu-imprese sarà affrontata in un secondo momento, quando si avrà un quadro complessivo delle iniziative per i primi 100 giorni di governo. Per quanto riguarda i capannoni industriali e agricoli l'Imu pesa per 7 miliardi di euro, secondo quanto comunicato da fonti di governo.

Se è escluso al momento il rinvio della rata Imu sui capannoni industriali e sui terreni agricoli, uno spiraglio sembra aprirsi per le case rurali. Secondo il ministero dell'Agricoltura e quello dello Sviluppo economico basta un miliardo e mezzo, ma secondo l'Economia mancano le coperture.

E l'argomento è stato al centro dell'incontro di ieri a Palazzo Chigi tra Saccomanni ed Enrico Letta, a cui, si è poi unito anche Enrico Giovannini, ministro del Lavoro. I dati dell'Istat sull'andamento del Pil, diminuito nel primo trimestre dello 0,5% e del 2,3% su base annua, sono stati esaminati durante l'incontro; soprattutto nella parte che stima per quest'anno un rallentamento dell'economia dell'1,5% contro l'1,3% previsto dal governo Monti.

L’orientamento del governo, quindi, è di affrontare il tema della tassazione dei capannoni più avanti, quando verrà ridisegnato il sistema fiscale immobiliare complessivo. L’appuntamento è fissato per domani, venerdì 17 maggio, con il Consiglio dei ministri.

Oltre all’imposta sugli immobili verrà esaminato il rifinanziamento della cig in deroga. Il decreto, che si configura quindi come un provvedimento d’emergenza, conterrà anche l’abrogazione degli stipendi dei ministri parlamentari. Per l’Iva (l’aumento dal 21 al 22% scatta a luglio) si deciderà a metà giugno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il