Multe auto da lunedì 20 maggio 2013 non si pagheranno in 6mila comuni

Da lunedì 20 maggio le multe non si pagheranno più: per chi vale la novità



Dal prossimo lunedì 20 maggio, le multe avute e non pagate non dovranno più essere riscosse in sei mila Comuni italiani, su ottomila. Ma potranno non pagare l'infrazione solamente coloro che in questo momento hanno una multa vicina alla scadenza di 5 anni dal giorno in cui è stata accertata l'infrazione.

La novità è stata annunciata quando Equitalia ha annunciato che non sarà più incaricata della riscossione delle contravvenzioni, per cui la riscossione coattiva cesserà l'attività lunedì prossimo.

E’ stata la stessa Equitalia nei giorni scorsi a scrivere ai sindaci per chiedere di non inviare più ruoli a partire dal prossimo 20 maggio. Dal primo luglio, infatti, la legge prevede che Equitalia cessi le attività di riscossione per gli enti locali, per cui le nuove cartelle non avrebbero alcuna possibilità reale di arrivare in tempo alla riscossione e si trasformerebbero esclusivamente in costi amministrativi per i Comuni.

Se, però, la novità di Equitalia fa piacere ai più furbetti, potrebbe, d’altro canto’ creare problemi nei bilanci delle amministrazioni comunali che ogni anno incassano miliardi da multe e contravvenzioni.

E se molti pagano spontaneamente i verbali che li riguardano proprio perché sanno che l'amministrazione pubblica ha strumenti coattivi per convincere chi non si presenta alla cassa, senza riscossione coattiva sarà il caos e i soliti furbetti avranno la meglio.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Autore: Marcello Tansini
pubblicato il