Pensioni 62 anni e 35 anni di contributi con piano Letta

In pensione a 62 anni con 35 di contributi: cosa prevede il nuovo disegno di legge



Si discute ormai da tempo di eventuali modifiche alla riforma delle pensioni Fornero ed ecco che ora il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, apre a cambiamenti sulle pensioni e propone di abbassare gli attuali requisiti per la pensione anticipata o concedere l'uscita in cambio del calcolo dell'assegno con il sistema totalmente contributivo, che per un’uscita anticipata prevederebbe penalizzazioni per il lavoratore.

Il ministro ha annunciato che la riforma delle pensioni sarà modificata rendendo più flessibile l'età di uscita dal lavoro con riduzioni però negli assegni finali.

Una proposta di legge, depositata in Parlamento a firma Damiano, Baretta, Gnecchi, Lenzi, prevede la possibilità di andare in pensione con 62 anni e 35 di contributi e una penalizzazione dell’8%.

Chi soddisfa tali requisiti può chiedere la pensione anticipata con penalizzazioni, ma la proposta prevede anche incentivi per chi decide di rimanere di più del valore del +2% per ogni anno tra i 67 e i 70 anni di età fino a un massimo dell’8%.

In realtà, anche la riforma Fornero prevede la possibilità di andare in pensione prima con delle penalizzazioni, ma, secondo quanto comunicato dall’Inps. in tutto il 2012 solo 8.000 lavoratori hanno usufruito della pensione anticipata.

Il problema, infatti, delle norme vigenti è che per andare in pensione anticipata servono troppi anni di contributi, nel 2013 ne sono richiesti 42 anni e 5 mesi per gli uomini e 41 e 5 mesi per le donne e se con questo monte contributivo si hanno già 62 anni di età, allora l’uscita anticipata è senza penalizzazioni.

Ma nel caso in cui si decidesse di andare in pensione prima dei 62 anni senza aver maturato i contributi necessarie scattano penalizzazioni pari all’1% della quota di pensione calcolata con il sistema retributivo per ogni anno di età mancante tra i 60 e i 62, al 2% per ogni anno di età mancante ai 60.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il