BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati a Giugno con decreto lavoro possibili nuove regole e soluzioni

Lavoro ed esodati: modifiche a giugno. Cosa potrebbe cambiare?



E’ previsto per il prossimo mese di giugno un nuovo decreto che conterrà possibili modifiche alla riforma del Lavoro firmata dall’ex ministro Fornero e con esso potrebbero anche arrivare nuove norme per risolvere l’ormai tanto discussa questione esodati.

Il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, ha infatti annunciato che “Da qui fino a giugno ci concentreremo sul piano giovani, con un obiettivo ambizioso: ridurre la disoccupazione giovanile di otto punti percentuali portandola al 30% dai livelli record attuali. Non poco, non a portata di mano, ma possibile”.

Servono, però, risorse e per poterle usare l'Italia deve uscire dalla procedura per deficit eccessivo. E tutti sperano che i 100 mila nuovi posti di lavoro under 24 ipotizzati dal ministro Giovannini si traducano in realtà. Per quanto riguarda le novità che potrebbero arrivare, Giovannini parla di correzioni ai contratti a termine, la strada più battuta per l'ingresso dei giovani nel mercato del lavoro, sottolineando che oltre il 70% delle assunzioni avviene con contratti a tempo determinato.

Dopo aver allungato l'intervallo temporale tra un rinnovo e un altro, la legge Fornero ha stabilito anche che per il rinnovo del contratto con una durata fino a sei mesi debbano passare due mesi anziché dieci giorni come prima e che per i contratti con una durata superiore debbano trascorrere tre mesi anziché venti giorni, ma sindacati e Confindustria chiedono di tornare indietro e il governo si dice favorevole.

Si chiedono anche sgravi fiscali per chi assume, ma il ministro Giovannini ha frenato sull'ipotesi di ridurre il costo del lavoro per i giovani assunti, ribadendo che “Bisogna prendersi cura dei giovani. Fare in modo che un giovane senza lavoro venga assistito nella ricerca di un impiego, come accade nel paesi dell'Europa del nord, gli stessi che hanno anche i tassi di disoccupazione più bassi”.

 Autore:

Marcello Tansini

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il