BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fiat sposta sede a Londra e Wall Street. Via da Italia per meno tasse. Smentita ufficiale

Fiat Industrial: smentito trasferimento a Londra



Fiat Industrial trasferisce la sua sede legale a Londra e Wall Street, per avere un minore carico fiscale: la notizia è di qualche giorno fa. Il Financial Times ha parlato di un ‘ultimo colpo all'Italia, dove il nuovo governo di coalizione di Enrico Letta sta cercando di arrestare il deflusso di investimenti dopo quasi due anni di recessione’.

La questione è l’ipotesi di trasferimento della sede fiscale di Fiat Industrial, il ramo del Lingotto che produce autocarri pesanti e veicoli industriali, nel Regno Unito dopo il completamento della fusione con Cnh per usufruire di un regime fiscale più leggero.

Ma immediata è arrivata la smentita. In un comunicato diffuso si legge ‘Articoli usciti sui media e dichiarazioni di alcuni politici e sindacalisti italiani possono aver ingenerato l'idea che, dopo la fusione delle attività di Fiat Industrial e di CNH, il domicilio fiscale della nuova società sarà trasferito dall'Italia alla Gran Bretagna, con notevole danno per il fisco del nostro paese. Si tratta di dichiarazioni e valutazioni completamente false’.

Il comunicato continua: ‘Bisognerebbe infatti ricordare che da molti anni CNH Global NV ha la sede legale in Olanda. In Italia invece, come negli altri paesi, hanno sede le società nazionali che svolgono attività in ogni singola nazione e che continueranno a pagare le tasse dove operano.

L'affermazione che l'Italia perderebbe più di 500 milioni di tasse è quindi assolutamente falsa’. Poi la spiegazione della decisione presa: ‘Dopo aver esaminato i vari trattati bilaterali contro la doppia imposizione, il Gruppo ritiene che il domicilio fiscale nel Regno Unito metterebbe gli azionisti della futura nuova società sullo stesso livello degli azionisti dei suoi maggiori concorrenti. La nuova società ha scelto il proprio domicilio fiscale in conformità con tutte le normative vigenti’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il