BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma lavoro Governo Letta: le novità del piano. Cosa potrebbe cambiare rispetto Legge Fornero

Modifiche riforma Lavoro: le ipotesi e cosa cambierà



Il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, già qualche settimana fa aveva annunciato: “Da qui fino a giugno ci concentreremo sul piano giovani, con un obiettivo ambizioso: ridurre la disoccupazione giovanile di otto punti percentuali portandola al 30% dai livelli record attuali”.

E aveva anticipato correzioni ai contratti a termine, riduzione dell'intervallo temporale tra un rinnovo di contratto e un altro (oggi ci vogliono due mesi anziché dieci giorni come prima), novità per quanto riguarda assunzioni e apprendistato, chiudendo, però, alla possibilità di sgravi fiscali per chi assume, perché, ha più volte ribadito: “Bisogna prendersi cura dei giovani. Fare in modo che un giovane senza lavoro venga assistito nella ricerca di un impiego, come accade nel paesi dell'Europa del nord, gli stessi che hanno anche i tassi di disoccupazione più bassi”.

Ed ecco che il governo Letta si prepara a rilanciare l’occupazione dei giovani, intervenendo, dunque, come annunciato, sull’apprendistato e sui contratti a termine.

Giovannini punta a introdurre misure “volte ad agevolare la flessibilità nell’entrata nel mondo del lavoro, a rafforzare l’apprendistato, a incentivare le assunzioni a tempo indeterminato attraverso misure di defiscalizzazione e altre forme di abbattimento del costo del lavoro”.

Per quanto riguarda l’apprendistato, allo studio ci sono maggiori semplificazioni per permettere un ricorso maggiore della figura dell’apprendista, e quindi del giovane, nelle imprese, mentre per quanto riguarda i contratti a termine, si punta ad alleggerire alcuni vincoli sui contratti a tempo determinato, in particolare l’intervallo di tempo obbligatorio tra un contratto a termine e l’altro che la legge n. 92 del 2012 ha ampliato a 60-90 giorni e che ora si pensa di ridurre a 10-20, a seconda della durata del contratto stesso, se inferiore o superiore a 6 mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il