Ristrutturazioni 50-55% bonus casa: proroga fino a dicembre 2013 ma alcune spese escluse da Governo

Proroga bonus ristrutturazioni ma escluse pompe di calore: la situazione



E' attesa per questa settimana la decisione del governo Letta sulla proroga del bonus ristrutturazioni per gli interventi di efficienza energetica del 50 e del 55% sui lavori di ristrutturazione.

La proroga dovrebbe slittare fino al 31 dicembre 2013 per entrambe i bonus del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici e del 50% per le ristrutturazioni edilizie. Secondo il ministro dello Sviluppo Economico Zanonato la proroga sarā confermata, almeno per tutto il 2013, e slitterā pertanto la detrazione fiscale del 55% per gli interventi di efficienza energetica negli edifici che scadrā il prossimo 30 giugno.

Il costo complessivo č stimato in 1,9 miliardi da spalmare in 10 anni. In particolare l'articolo 15 prevede la proroga di 6 mesi del termine del 30 giugno 2013 al 31 dicembre 2013 come fissato dal Decreto Sviluppo del giugno 2012, mentre per la proroga di sei mesi del 55% per l'efficienza energetica negli edifici, sarā selettiva.

Per restringere la platea d'accesso al bonus, l'articolo 14 della bozza del decreto prevede, infatti, agevolazioni con la detrazione del 55% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2013, con l'esclusione sia delle spese sostenute dai contribuenti per gli interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza ed impianti geotermici, sia delle spese per la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

Escluse, dunque, dalle detrazioni le pompe di calore: in questo caso, secondo gli addetti ai lavori, il rischio concreto č che il settore resti escluso da tutti gli incentivi fiscali, oltre ad essere privo ora di tariffazioni elettriche specifiche. Le associazioni, inoltre, temono che anche il Conto Termico non riuscirā a sostenere le pompe di calore.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il