BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2013: proroga all'8 Luglio per Imu e nuovi studi di settore decisa oggi in CdM

Versamenti Unico prorogati solo per chi applica gli studi di settore: la possibile novità



Si deciderà nel Consiglio dei Ministri di oggi, venerdì 31 maggio, l’eventuale proroga all’8 luglio per i versamenti di Unico 2013. La scadenza per pagare le tasse dovrebbe, dunque, essere prorogata dal 17 giugno all'8 luglio mentre dal 9 luglio al 20 agosto si potrà pagare con la maggiorazione dello 0,40%.

L'amministrazione finanziaria ha precisato che allo studio ci sarebbe un Dpcm (decreto del Presidente del Consiglio dei ministri) per prorogare di tre settimane anche il termine ultimo per i versamenti di Irpef o Ires e Irap.

La proroga per i pagamenti di Unico 2013 è stata chiesta al ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, per il ritardo nella pubblicazione del programma per la compilazione degli studi di settore, il software Gerico, e per l'incrocio con la scadenza per il pagamento dell'acconto Imu che, nonostante la sospensione sull'abitazione principale decisa dal governo Letta, riguarda comunque circa 30 milioni di immobili.

Sono diverse, infatti, le difficoltà emerse per il poco tempo a disposizione per calcolare quanto dovuto al Fisco dopo il pressing delle associazioni di categoria e dei professionisti.

Il sottosegretario Sabrina De Camillis ha sottolineato che lo schema di provvedimento per lo  slittamento dei pagamenti dell'Unico all'esame dell'Amministrazione finanziaria stabilisce che non ci sarebbero maggiorazioni per i pagamenti effettuati fino all'8 luglio.

La proroga, comunque, sempre secondo quanto comunicato dal viceministro, prevede che il differimento si applichi esclusivamente alle persone fisiche e ai soggetti diversi dalle persone fisiche che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il