BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Windows 8.1: le novità in una prima versione a fine Giugno

Prima versione nuovo sistema operativo Winndows 8.1 il 26 giugno. Novità e miglioramenti



Ed ecco arrivare ufficialmente la nuova versione del sistema operativo Windows 8: si chiama Windows 8.1 (nome in codice Windows Blue), sarà distribuito a fine giugno attraverso il Windows Store, e rappresenta un sostituto dei Service Pack, i pacchetti rilasciati finora per i precedenti sistemi operativi, con numerose funzionalità assenti nell’attuale versione del software e diverse ottimizzazioni che miglioreranno l’esperienza d’uso complessiva.

La prima versione sarà pubblica il prossimo 26 giugno, per la precisione. La prima novità, importante per i fedelissimi del sistema, è il ritorno del tasto Start, che però servirà solo per accedere allo screen con le live tile e non per aprire il vecchio menu Start.

Il tasto Start tornerà sotto forma di un logo, sempre in basso a sinistra e accanto ad esso si potranno visualizzare i collegamenti ai programmi preferiti come nella vecchia barra delle applicazioni.

E così, due dei più grandi cambiamenti che Microsoft aveva fatto con Windows 8, e cioè la nuova interfaccia basata sulle Live-tiles e la rimozione del pulsante Start per l'avvio dei programmi, sembrano ora nuovamente svanire.

Da un punto di vista grafico, si potranno scegliere le dimensioni delle tile, e, per evitare che gli utenti si perdano all'interno del programma, una tile ben evidente porterà la dicitura ‘Helps and Tips’ e conterrà consigli e soluzioni per evitare di impazzire.

Altra novità riguarda la più possibilità di personalizzazione, con sfondi anche animati e le Live Tiles: le mattonelle interattive dell'interfaccia Modern saranno, infatti, ridimensionabili in più modi, in modo da consentire di organizzare meglio la schermata di partenza.

Ma non è finita qui, perché Microsoft con il nuovo aggiornamento di Windows 8.1 si propone anche di salvare i file dell'utente direttamente su Skydrive, in modo che i documenti saranno recuperabili da qualunque altro dispositivo che abbia accesso all'account Windows dell'utente, altri Pc ma anche tablet e smartphone con l'app di Skydrive, in perfetto stile Cloud.

Prevista, inoltre, la sincronizzazione Cloud anche per Internet Explorer 11, come già fanno Chrome, Safari e Firefox. Il browser avrà cioè preferiti e settaggi e anche le schede aperte collegate all'utente, che si potranno visualizzare in contemporanea sui dispositivi scelti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il