iPhone a rischio blocco in Usa. Apple ha violato brevetti Samsung

Nuove accuse alla casa del Mela per aver violato brevetti Samsung: la situazione



Apple nuovamente accusata di aver violato brevetti Samsung: il rischio è ora quello di un blocco di vendite dei dispositivi della casa della Mela negli Usa.

Secondo l’agenzia Usa per il commercio internazionale (U.S. International Trade Commission), la casa di Cupertino avrebbe violato un brevetto della rivale sudcoreana Samsung nella realizzazione di alcuni modelli di iPhone e iPad.

L’agenzia ha quindi emesso uno ordine che blocca le importazioni negli Stati Uniti, dai fornitori fuori dall’America, soprattutto Cina e Taiwan, per i modelli AT&T di iPhone 4, iPhone 3GS, iPad 3G and iPad 2 3G. Escluse dai prodotti citati dalla U.S. International Trade Commission le versione più aggiornate di iPhone, il 5 e di iPad, quelle con display retina e il mini-iPad.

L’ordine, immediatamente esecutivo, è stato inviato alla Casa Bianca a Barack Obama, che ha 60 giorni per decidere se porre il veto presidenziale. Se non verrà posto alcun veto, allora partirà lo stop alle forniture. Ma la risposta dalla società di Cupertino non si è fatta attendere.

Con un comunicato, infatti, Apple ha fatto sapere che farà appello, sostenendo ‘Siamo delusi dalla decisione della Commissione che ribalta una decisione precedente e prevediamo di fare appello’.

E ancora: ‘Samsung sta usando una strategia che è stata respinta dai tribunali e dalle autority del mondo intero. Hanno ammesso che è contro l'interesse dei consumatori in Europa e altrove, eppure qui negli Stati Uniti Samsung continua a tentare di bloccare la vendita di prodotti Apple utilizzando brevetti che ha deciso di concedere in licenza a chiunque dietro a un pagamento ragionevole’.

Immediata la replica del colosso coreano secondo cui ‘la decisione dell'Itc conferma la storia di sfruttamento da parte di Apple delle innovazioni Samsung’.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il