BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu: fondamentale la riforma del catasto per Befera

Befera: “Riforma catasto ormai irrinviabile”



Con la sospensione del pagamento della prima rata Imu a giugno per le abitazioni principali, che sarà rimandato al prossimo settembre, nell’attesa di una riforma sulla tassa degli immobili che il governo si prepara a discutere entro il 31 agosto, il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ritiene fondamentale attuare una riforma del catasto.

Secondo Befera, infatti, “La riforma del catasto è ormai irrinviabile ed essenziale per ridare alla tassazione degli immobili equità. Se vogliamo un prodotto ottimo e che funzioni ci vuole tempo”, parlando di un orizzonte "non inferiore ai 5 anni”.

Il direttore delle Entrate ha, inoltre, spiegato che non è mai stata attuata “una revisione generale del classamento per aggiornare e sperequare i redditi delle singole unità immobiliari e di conseguenza si è prodotto nel tempo un progressivo scollamento tra la realtà dei valori catastali e i valori del mercato immobiliare.

L'insieme delle distorsioni ha effetti sul livello di equità della tassazione. Con l'introduzione dell'Imu e la rivalutazione dei coefficienti che consentono il passaggio dalle rendite catastali (rimaste invariate) ai valori imponibili patrimoniali degli immobili da una parte si è ovviamente ridotta la distanza tra questi ultimi e i corrispondenti valori di mercato", ma dall'altra è aumentata l'iniquità.

Così oggi pagano di più immobili nuovi di periferia che immobili di pregio nei centri storici”. La tassazione sulla casa va dunque sicuramente rivista, ma, secondo Befera appunto, solo avendo una base imponibile ben esatta e ben corretta”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il