BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esami di terza media 2013: voto esame. Niente punti extra

Al via tra qualche giorno esami di terza media: come si svolgeranno e punteggi finali



Prenderanno il via tra qualche giorno, il 17 giugno, gli esami di terza media per cui le commissioni potranno assegnare la lode agli alunni con il voto di 10, ma non potranno applicare alcun bonus, come previsto invece per l'esame di maturità che prevedono la possibilità di assegnare 5 punti in più a discrezione delle commissioni.

Secondo quanto comunicato dal ministero dell'Istruzione, l'esito dell'esame sarà espresso con valutazione complessiva in decimi; e conseguono il diploma gli studenti che ottengono una valutazione non inferiore a sei decimi. A coloro che conseguono un punteggio di dieci decimi può essere assegnata la lode da parte della commissione esaminatrice con decisione assunta all'unanimità. 

Il voto finale dell'esame è costituito dalla media aritmetica dei voti in decimi ottenuti nelle singole prove e nel giudizio di idoneità, arrotondata all'unità superiore per frazione pari o superiore a 0,5.

L’esame sarà diviso in due parti e il tempo complessivo a disposizione di ogni candidato sarà 75 minuti per le materie, con una pausa di 15 minuti. Non sarà possibile né la consultazione del vocabolario, né l’utilizzo della calcolatrice. La prova comprende i quesiti di italiano e di matematica.

La prova di italiano è divisa a sua volta in due sezioni: la prima riguarda l’analisi e la comprensione dei testi, la seconda le conoscenze grammaticali. Entrambe prevedono domande a risposta multipla e aperta breve. Gli studenti dovranno leggere due testi e dimostrare di averne compreso il senso.

Infine dovranno rispondere a 10 domande finalizzate a verificare la conoscenza delle strutture grammaticali. Anche la prova di matematica si suddivide in quesiti a risposta multipla e quesiti a risposta aperta. Gli argomenti varieranno dall’algebra alla geometria, alle funzioni, ai dati e le previsioni.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il