BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Lavoro: riforma Giovannini a Giugno assunzioni giovani e taglio cuneo entro fine anno

Sostegno all’occupazione giovanile: i piani del ministro Giovannini



Introduzione di sgravi per le aziende che assumono giovani e taglio del cuneo fiscale: questi gli obiettivi primari fissati dal ministro del Lavoro, Enrico Giovannini.

Secondo quanto annunciato dal ministro, i primi dovrebbero essere realizzati entro questo mese di giugno, il secondo obiettivo per la fine del 2013, chiarendo che “La riduzione del cuneo è una prospettiva a cui il governo sta lavorando, richiede un riordinamento”. 

Poi ribadisce: “Una cosa è il cuneo fiscale, che ha un costo elevato perché riguarda tutta la platea degli occupati e non si può immaginare se non all’interno di una manovra complessiva di riordinamento della tassazione. Diverso è il caso degli incentivi sui flussi di nuove assunzioni di giovani perché sono un numero molto inferiore”.

Il taglio del cuneo fiscale ha detto, dunque, il ministro “va inserito in una manovra complessiva di riordinamento della tassazione e richiede quindi più tempo”.

Sulla questione occupazione Giovannini ha poi spiegato: “Senza lavoro per i giovani la ripresa avrà tempi biblici, per questo entro fine giugno presenteremo gli sgravi alle aziende che li assumono.

Se non riusciamo ad attuare interventi per avere una ripresa ad alto tasso di occupazione basata sui giovani, in modo che si sblocchino psicologicamente quelli che non credono più nel futuro, i tempi della ripresa saranno biblici”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il