BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito: migliori offerte Giugno 2013. Confronto

I migliori conti deposito di giugno: quale scegliere



Considerati una delle migliori fonti di risparmio dagli italiani, i conti deposito continuano a spopolare fra i prodotti pensati per mettere al riparo la propria liquidità, anche se dal primo gennaio 2013 l'imposta di bollo sui depositi è passata dallo 0,10% allo 0,15% annuo sulle somme depositate, con un minimo di 34,2 euro e senza alcun tetto massimo (a differenza di quest'anno, in cui esiste un tetto massimo 1.200 euro).

Con l’aumento dell’imposta di bollo prevista sui conti deposito, si era pensato ad una possibile inversione di tendenza, dovuta al fatto che prima l'onere era pari a soli 1,81 euro per ogni comunicazione alla clientela, e della banca, ora invece non sarà più così. E molte banche prevedono che l'imposta di bollo venga pagata dal cliente.

Esistono diversi tipi di conto deposito esistenti, alcuni permettono di svincolare il denaro vincolato prima della scadenza prevista, ma in questo caso i rendimenti che si otterranno saranno decisamente minori.

Altri, invece, i conti cosiddetti vincolati, non prevedono la possibilità di riprendere prima i soldi. Tra i migliori conti deposito per il mese di giugno spiccano il conto Deposito Sicuro Vincolato di Banca Marche, che, per somme vincolate a 12 mesi, offre un tasso lordo al 3,70%, che al netto delle tasse si traduce in un tasso di interesse del 2,79%.

A seguire troviamo Conto su IBL vincolato di IBL Banca che per un vincolo di 12 mesi prevede degli interessi sul conto al 3,25% lordo, il 2,43% netto, per un importo minimo di deposito di almeno 5.000 euro; Conto Rendimax Vincolato di Banca Ifis che per somme, sempre vincolate a un anno, offre un tasso d’interesse lordo del 3,35% uguale a un tasso netto del 2,52%; Conto deposito Che banca, che offre, invece, un tasso lordo del 2,75%, il 2,20% netto e non prevede spese di apertura e gestione.

In questo caso, però, l’imposta di bollo, di 30 euro all’anno, è a carico del cliente. E' invece a carico della banca l'imposta se si sceglie è l’offerta di Banca Medio Credito del Friuli Venezia Giulia, che propone ContoForte, che, per vincoli di 12 mesi, offre un tasso di interesse lordo pari al 3,60%, la possibilità di liquidare gli interessi maturati sulle disponibilità del conto ogni tre mesi e non prevede spese di apertura, chiusura o per i movimenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il