BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Parmitano nello spazio: intervista dall'ISS dell'astronauta italiano. Video

Parmitano nello spazio: “Qui mi sento come a casa”



“Qui mi sento come a casa”: con un bel sorriso stampato sul volto, Luca Parmitano racconta la sua esperienza nello spazio. Arrivato sulla stazione orbitale il 29 maggio scorso, Parmitano è all'inizio della missione Volare, la prima missione di lunga durata dell'Asi, che lo terrà nello spazio fino al prossimo novembre. Sarà anche il primo italiano ad affrontare una passeggiata spaziale.

L’astronauta dice: “Qui è semplicemente fantastico. Ci vorrebbe un poeta oppure uno scrittore per spiegare tutto quello che si prova. Le giornate sono davvero molto intense. Si comincia alle 6 del mattino e si lavora per otto ore e mezzo.

Due ore dobbiamo dedicarle all'attività fisica e poi dedicarci agli esperimenti; il resto del tempo è necessario per la manutenzione della stazione spaziale. Finora nessun problema di adattamento all'assenza di gravità: bisogna solo stare attenti a dove si agganciano gli oggetti perché è molto facile perderli senza punti di riferimento”.

E ammette: “Della Terra mi manca soltanto un caffè espresso ristretto”. E confessa: “Guardare il nostro pianeta è una continua scoperta. In questo periodo, nel quale siamo costantemente illuminati possiamo vedere lo spettacolo della luminescenza notturna, che non avrei potuto immaginare nemmeno nei sogni.

Affacciarsi alla Cupola, la grande finestra costruita in Italia come circa il 50% della stazione orbitale, è un'emozione unica: si ha il senso di fragilità del pianeta, con la sua atmosfera sottile, e dell' incredibile bellezza di questo gioiello sospeso nel velluto nero dello spazio”.

E poi conclude: “Vorrei portare a Terra il messaggio di unità e il clima di amicizia e libertà che si vive sulla stazione spaziale”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il