BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Maturità 2013: prima prova italiano. Quali potrebbero essere le tracce?

Mancano pochi giorni agli esami di maturità 2013 e impazza il toto traccia



Mercoledì 19 giugno: è fissato per la prossima settimana il via degli esami di Maturità 2013 che inizieranno, come di consueto, con la prova di italiano che sarà comune a tutti gli indirizzi scolastici.

Ed è iniziato sul web il classico toto traccia: tra i favoriti quattro grandi autori del Novecento, come Ungaretti, Svevo, Pirandello e Quasimodo. Secondo scuolazoo.it, gli autori favoriti potrebbero essere Gabriele D’Annunzio perché manca dal 2001 e Saba perché questo anno ricorrono i 130 anni dalla sua nascita.

Per il sito studenti.it, invece, è probabile Italo Calvino. Tra i temi di attualità più gettonati ci sarebbero quelli legati al volontariato, alla privacy ma anche alla crisi economica.

Possibile anche una traccia sull’elezione del nuovo Papa Francesco dopo l’abbandono del pontificato di Papa Benedetto XVI, ma anche una sulle catastrofi naturali o sulle stragi di mafia, di cui quest’anno ricorre il ventennale.

Dallo scorso anno, le tracce vengono inviate alle scuole attraverso l’ormai celebre plico telematico, ma resta impossibile, anche per chi ha più dimestichezza con la rete, entrare in possesso delle stesse: dopo esser state formulate, vengono infatti conservate nei server del Ministero, protette da password complicatissime.

Gli argomenti vengono selezionati mesi prima, ma l’unica persona, oltre al Ministro, a conoscere le tracce  è il responsabile della struttura tecnica del ministero per l’Esame di Stato, l’Ispettore Favini. Per affrontare la prima prova di italiano, gli studenti possono scegliere una tra le varie tracce proposte e tra le tipologie di tema presenti, tra articolo di giornale, saggio breve, analisi di un testo letterario o poetico.

La seconda prova, invece, che si svolgerà il giorno successivo varierà a seconda dell'istituto e sarà specifica per ciascun indirizzo scolastico, mentre la terza prova, che si svolgerà qualche giorno dopo, è conosciuta come il quizzone e consiste in un quiz con domande su argomenti affrontati nel corso dell'anno scolastico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il