BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2013: proroga sempre più attesa. Decisione da venerdì slitta a Consiglio Ministri sabato

Si attende ancora ufficializzazione per proroga Unico 2013: forse sabato



Svanita ieri la possibilità di conferma della proroga per la scadenza di presentazione del modello Unico 2013, si spera ora che questa venga confermata nel prossimo Consiglio dei Ministri, che non si terrà più venerdì 14, quando a Roma si svolgerà il vertice Ue sul lavoro, ma probabilmente sabato, quando sarà in discussione il cosiddetto decreto del Fare e si potrebbe discutere anche della proroga di Unico.

E se molti contribuenti danno già per scontata questa proroga, Caf, commercialisti e patronati sono sul piede di guerra perché manca l’ufficializzazione, che aspettano con ansia, considerando i ritardi nei lavori, dovuti alle questioni Imu e al ritardo con cui è stato reso disponibile il software Gerico per la compilazione degli studi di settore.

Per quanto riguarda il decreto del Fare, una prima possibile misura è stata annunciata dal ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, che ha dichiarato: “Stiamo pensando di ridurre a zero la pausa tra un contratto e l’altro per i più giovani”. Altri possibili interventi potrebbero riguardare la defiscalizzazione per favorire le nuove assunzioni.

Non dovrebbero essere contemplati nel provvedimento interventi sull’Iva e sull’Imu. Il presidente del Consiglio conta molto sui prossimi appuntamenti europei, dal vertice sul lavoro di venerdì prossimo a Roma che dovrebbe approvare un’agenda di interventi, al Consiglio europeo di fine mese nel quale l’Italia si batterà per completare l’unione bancaria, intanto il leader della Cisl Raffaele Bonanni chiede al governo “uno choc fiscale, cioè un taglio forte della tasse sui redditi da lavoro e sulle imprese che assumono e investono”.

 Autore:

Marcello Tansini

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il