BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: fondi per nuovi salvaguardati in arrivo. Governo cerca di capire i numeri esatti

Governo pronto a risolvere questione esodati. A breve numeri precisi



Dovrebbero essere resi noti a breve i numeri sulla platea degli esodati dopo la ricognizione che sta per essere completata, come annunciato. Il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, ha spiegato che è intenzione del governo procedere per “l'utilizzo integrale delle risorse destinate alla salvaguardia dei cosiddetti lavoratori esodati”.

Una volta analizzate e definite le pratiche dei lavoratori salvaguardati, gli eventuali risparmi che si dovessero verificare verranno utilizzati ampliando la platea degli esodati.

Il ministro del Lavoro Giovannini ha, del resto, annunciato: “Utilizzeremo appieno il fondo della legge di stabilità con 36 milioni di euro per il 2013. In questo confluiranno le eventuali altre economie e serviranno a incrementare la platea dei salvaguardati”.

Oltre i 130mila salvaguardati dai tre decreti del precedente governo, sarebbero comunque ben 200mila a rischiare ancora. Della prima tranche dei 65mila salvaguardati, 62mila sono salvati, 55mila hanno presentato richiesta all’Inps, e 10 mila lo faranno fra qualche tempo.

Ma il rischio di rimanere senza lavoro e senza pensione è ancora forte per migliaia di persone. Si spera che la soluzione di un sistema di pensioni più flessibili proposto dal ministro Giovannini, che permetterebbe di lasciare il lavoro 62 anni, con 35 di contribuzione ma prevedendo penalizzazioni, possa servire a risolvere il problema.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il