BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conti deposito: tassi di interesse più alti a Giugno 2013

Tassi conto deposito giugno 2013: il migliore



Il Conto Deposito è un particolare tipo di conto che permette di custodire in banca il proprio denaro  in tutta sicurezza, ottenendo un rendimento sulle somme depositate e in base al periodo di tempo di vincolo definito, che può essere di 3, 6, 12 mesi o anche più, si può beneficiare di interessi più elevati rispetto a quelli offerti da un conto corrente tradizionale.

Il conto deposito si sceglie in base alle proprie esigenze di liquidità da proteggere e ne esistono di due tipi: il conto deposito vincolato o non vincolato. Nel primo caso si possono riscuotere i risparmi depositati secondo scadenze prestabilite, mentre nel secondo si potrà sempre prendere la somma depositata.

Considerati uno dei migliori prodotti di risparmio dagli italiani, i conti deposito restano tra i preferiti, anche se dal primo gennaio 2013 l'imposta di bollo sui depositi è passata dallo 0,10% allo 0,15% annuo sulle somme depositate.

L’aumento dell’imposta di bollo ha fatto inizialmente pensare ad una possibile inversione di tendenza, dovuta al fatto che prima l'onere era pari a soli 1,81 euro per e molte banche era ben disposta ad accollarselo. Cosa che invece non sempre si verifica perché ci sono banche che fanno pagare l’imposta di bollo al cliente stesso.

Secondo diverse osservazioni, i tassi dei conti deposito in questo mese di giugno 2013 sono cresciuti. Per esempio, è salito al 3,35% per il Conto Rendimax Vincolato di Banca Ifis; al 3,60% per il ContoForte di Banca Medio Credito del Friuli Venezia Giulia: per un vincolo di 12 mesi; al 3,70% per il conto Deposito Sicuro Vincolato di Banca Marche. E c'è poi il 3,5% offerto dal Conto WeBank.it sui vincoli a 3, 6 e 12 mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il