BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Unico 2013: proroga 8 Luglio per pagamento ma anche nuova circolare su compilazione studi di settore

Proroga Unico e chiarimenti studi di settore: come fare



La proroga all'8 luglio del termine dei versamenti per Unico 2013 per i contribuenti che sono soggetti agli studi di settore è stata confermata. Il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell'Economia e delle Finanze ha, infatti, comunicato che i versamenti senza maggiorazioni potranno essere effettuati entro l'8 luglio del 2013 rispetto alla data di scadenza classica del 16 giugno che quest'anno, cadendo di domenica, fa spostare automaticamente il termine originario al 17 giugno del 2013.

Si potranno pagare le tasse dal 9 luglio del 2013 al 20 agosto del 2013 versando una maggiorazione pari allo 0,40% a titolo di interessi. Intanto, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il facsimile delle comunicazioni per segnalare la presenza di possibili anomalie dei modelli dei dati rilevanti per gli studi di settore.

Le comunicazioni segnalano la presenza di possibili anomalie per i modelli dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore e saranno inviate direttamente ai contribuenti o ai loro intermediari nel 2013.

Le anomalie che formano oggetto di segnalazione sono incoerenza tra rimanenze finali 2010 ed esistenze iniziali 2011; relative alla gestione del magazzino; ai beni strumentali; all’incidenza dei costi residuali di gestione; dell’indicatore incidenza altre componenti negative sui compensi; relative alla presenza di soci con percentuale di lavoro prestato inferiore al 50%, con contestuale assenza di altri addetti.

Riguardano, inoltre, la mancata indicazione delle informazioni relative al numero di soci o associati che prestano attività nello studio, al numero di ore settimanali dedicate all’attività e al numero di settimane di lavoro nell’anno. 

Le segnalazioni sono accompagnate dall’invito a correggere gli eventuali errori commessi in vista della presentazione della prossima dichiarazione. In tal caso, i contribuenti potranno fornire i dovuti chiarimenti sull’anomalia segnalata utilizzato il software ‘Comunicazioni anomalie 2013’ cui si potrà accedere direttamente dal sito dell’Agenzia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il