BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Iva 22% aumento, Riforma Lavoro, decreto Carceri:novità Consiglio Ministri Letta mercoledì 26 giugno

Le questioni in discussione mercoledì al prossimo CdM: cosa prevedono



Saranno discusse in Consiglio dei Ministri, il prossimo mercoledì 26 giugno, le questioni ora cruciali per la ripresa dell’Italia, da quella dell’aumento dell’Iva che dovrebbe scattare dal primo luglio, alla riforma del Lavoro, per sostenere soprattutto la ripresa dell’occupazione giovanile, al decreto Carceri. 

Angelino Alfano, ministro dell'Interno, torna ribadire che se il governo non sarà in grado di realizzare il programma presentato non si potrà andare avanti. Il premier Enrico Letta, ieri ospite alla trasmissione di Rai Tre 'In Mezz'Ora', ha replicato: “Non è che io o il governo si voglia aumentare l'Iva: incremento che è già nel bilancio dello Stato ed è figlio di decisioni iniziate nella prima metà del 2011 quando di fronte a un momento crisi profonda il governo Berlusconi decise l'aumento per cercare salvare situazione”.

Dunque, “l'aumento è stato già deciso e noi dobbiamo trovare le risorse per evitarlo. O spostarlo. Bisogna trovare altre risorse. Sono fiducioso che troveremo una soluzione ma dico, attenzione, i diktat non servono a nessuno”. Per scongiurare, dunque, l’aumento di un punto percentuale dell’aliquota Iva che dovrebbe salire dal 21 al 22% a partire dal primo luglio, sarà necessario trovare nuove risorse.

Ma su tale aumento scattano moltissimi timori, a partire da quelli delle Associazioni dei consumatori, secondo cui tale aumento provocherebbe una crisi ancora più acuta dei consumi, a quello dei commercianti e della Cgia di Mestre, secondo cui l’aumento dell’Iva provocherà rincari tali da rappresentare una vera e propria ‘mazzata’ sul sistema economico e sulle famiglie.

Per quanto riguarda le possibili novità per una riforma del Lavoro, da tempo si parla ormai di modifiche che dovrebbero toccare i contratti a tempo determinato, gli intervalli di tempo fra un contratto e l’altro, la definizione di condizioni per contratti a tempo indeterminato e novità circa l’apprendistato. Sul pacchetto lavoro, il premier Letta ha confermato la volontà del governo di rimettere il lavoro dei giovani al centro.

Particolare attenzione sarà rivolta al Mezzogiorno, con l’uso di un miliardo di Fondi europei destinati al programma di convergenza per l’assunzione agevolata di under 30 anni a tempo indeterminato in Campania, Calabria, Sicilia e Puglia, ma anche Abruzzo, Molise, Basilicata e Sardegna.

Infine, sul decreto Carceri, il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, ha assicurato che entro mercoledì sarà licenziato il decreto cosiddetto 'svuotacarceri'.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il