BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aumento iva a Luglio e Riforma Lavoro: i piani Governo Letta

Iva e modifiche riforma Lavoro al vaglio del governo: le misure in discussione



Sarà una settimana decisiva quella appena iniziata perchè si dovrà decidere sul rinvio dell’aumento Iva, che dovrebbe scattare il prossimo primo luglio 2013, e sul pacchetto lavoro per rilanciare l’occupazione giovanile.

Per quanto riguarda l’aumento dell’aliquota Iva, che dovrebbe salire dal 21 al 22% da luglio, si pensa ad un rinvio di 3 mesi, tempo che servirà al governo per decidere sull'Iva dopo aver risolto la questione sulla nuova riforma della tassazione sugli immobili e alla possibile rimodulazione della tassa Imu, entro il 31 agosto.

L’aumento dell’Iva potrà essere scongiurato se si troveranno le risorse necessarie ad evitare l’attuazione di tale misura ed è auspicato da tutti, da commercianti, ad Associazioni dei consumatori, che temono che tale aumento andrà ad incidere ancor più negativamente su un andamento dei consumi già troppo depresso dalla crisi.

Per quanto riguarda, invece, il pacchetto lavoro, in discussione soprattutto il lavoro per i giovani e un piano di rilancio dell’occupazione.  Le modifiche dovrebbero riguardare, in particolare, i contratti atipici, i contratti a termine e l’apprendistato.

Secondo quanto annunciato dal premier Letta, particolare attenzione sarà puntata al Mezzogiorno e verrà utilizzato un miliardo di Fondi europei destinati all’assunzione agevolata di under 30 anni a tempo indeterminato in Campania, Calabria, Basilicata, Puglia, Abruzzo, Molise, Sicilia e Sardegna.

 Autore:

Marcello Tansini

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il