BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti senza interessi: nel 2014 potrebbe partire anche in Italia

Come concedere prestiti senza interesse: il modello scandinavo e il progetto per l’Italia



E’ un sistema di finanziamento che arriva dalla Svezia e che ci si augura potrà diventare ufficiale anche in Italia. Questo sistema prevede la concessione di prestiti bancari senza richiedere il pagamento d’interessi da parte del contraente.

Si tratterebbe di una bella novità se dovesse entrare in vigore in Italia, soprattutto in un momento di forte crisi come quello che il Paese sta attraversando e che spinge sempre più famiglie ad avere necessità di nuova liquidità che potrebbero ottenere attraverso un prestito. Attualmente, però, i prestiti richiesti sono notevolmente in ribasso proprio a causa degli alti tassi che vi vengono applicati.

Questa forma di finanziamento senza interessi, come accennato, è stata già sperimentata in Svezia dalla banca di credito cooperativo Jak Medlemsbank, che si autofinanzia grazie al contributo dei soci, è arrivato anche in Danimarca, ma per la sua entrata in vigore nel Belpaese bisognerà attendere il sì della Consob, che potrebbe arrivare solo una volta presentata ufficialmente la domanda.

Questa deve sottostare ad una sorta di raccolta fondi per coprire i costi delle procedure burocratiche necessarie per la domanda. Per questo motivo, l’associazione culturale Jak Bank Italia, dopo aver studiato il modello scandinavo, sta lavorando per reperire i fondi necessari, compresi quelli di autofinanziamento per l’erogazione vera e propria del credito.

Carlo Giordano, presidente di Jak Italia, ha spiegato che, per diventare operativi, servirà la collaborazione di 5.700 persone che dovranno scommettere, e investire, in questa nuova banca etica, comprando almeno 10 azioni con una spesa minima di 1.000 euro. 

Al momento il comitato si compone di sole 25 persone e le sue iniziative raggiungono 300 iscritti, 1800 fan su Facebook e oltre 200 followers su Twitter. Giordano ha poi auspicato: “Ci auguriamo di erogare il primo prestito già l'anno prossimo, fissando il tetto massimo di 30 mila euro per ogni erogazione”.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il