BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Controllo conti correnti: come funziona nuovo sistema Guardia di Finanza contro evasione fiscale

Nuovo Sid contro evasione fiscale: come funzioneranno i controlli



Scattano i controlli sui conti correnti bancari di ogni cittadino italiano: gli intermediari finanziari, banche, assicurazioni, Società di Gestione del Risparmio, Società di Intermediazione Mobiliare e fiduciarie, dovranno comunicare all'anagrafe tributaria le informazioni sui rapporti dei propri clienti attraverso il Sid (sistema di interscambio dati).

Con il Sid, il Fisco potrà analizzare ogni singolo aspetto. Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha spiegato che il nuovo sistema servirà per una migliore selezione dei soggetti a rischio evasione, che saranno di conseguenza perseguiti in modo più efficace con un sistematico controllo sui conti correnti.

Chi viene indicato come soggetto a rischio dovrà documentare in modo logico all’Agenzia.

Nel mirino dei controlli finiranno conti correnti e ogni movimentazione in essi, entrate, uscite, e saldi di fine anno; carte di credito; conti deposito titoli; rapporti fiduciari; cassette di sicurezza (relativamente al numero di accessi annuali); gestioni patrimoniali; buoni fruttiferi e contratti derivati.

Per quanto riguarda i tempi di attuazione di tali controlli, entro il 31 ottobre di quest'anno saranno comunicate le informazioni relative ai rapporti attivi nel 2011; entro il 31 marzo 2014 quelle del 2012, mentre per i dati relativi a quest'ultimo anno, entro 20 aprile 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il