50 imprese cinesi nella classifica Fortune 500 nel 2015

L'obiettivo del Governo Cinese è quello di annoverare 50 Società Cinesi nella Classifica Fortune 500 entro il 2015



“L'obiettivo del Governo Cinese è quello di annoverare 50 Società Cinesi nella Classifica Fortune 500 entro il 2015, ovvero,  raggiungere il primato di detenere il 10% delle 500 società mondiali piu' prestigiose” commenta Ermanno Delia (www.assolaw.com )

La CINA è la nazione con il piu' alto valore di riserve valutarie in moneta estera al mondo: ha riserve in valuta estera pari a 854 miliardi di dollari (il 35% del PIL Cinese), avendo superato in marzo le riserve in valuta estera del Giappone (852 miliardi di dollari).

La Cina ha una bilancia commerciale con gli USA che nel 2006 determinerà  un attivo stimato in  200 miliardi di dollari (circa il 23% dell'intero disavanzo commerciale USA).

In occasione della imminente visita del Presidente Cinese Hu Jiantao in USA, l'amministrazione Bush si appressa a chiedere ai cinesi l'abbattimento delle misure protezionistiche del mercato delle merci e dei servizi (divieto alle importazioni di carni bovine, barriere nei settori delle Telecomunicazioni,ecc), una maggiore tutela della proprietà intellettuale, e probabilmente ad effettuare investimenti negli USA.  “Considerato l'obiettivo del Governo Cinese di conquistare il 10% della Classifica Fortune 500, è molto probabile che parte dell'enorme attivo della bilancia commerciale cinese nei confronti degli USA venga utilizzata per lo shopping necessario al raggiungimento dell'ambizioso obiettivo del 2015” conclude ASSOLaw.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il
Puoi Approfondire