BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spread Btp-Bund ancora alto. Ma tutti i tassi mondiali sono in aumento

Sale sempre lo spread ma aumentano i tassi: la situazione



Ieri lo spread tra il Btp e il Bund tedesco è tornato sotto i 300 punti base e ha chiuso la seduta a 293 punti, col rendimento del decennale al 4,69%. Sceso anche il differenziale della Spagna, che si è attestato a 306 punti base col tasso sui Bonos al 4,82%.

Intanto Piazza Affari ha chiuso in rialzo la seduta con il Ftse Mib al 2,03% e il Ftse All Share all'1,99%. In rialzo anche la Borsa di Parigi: L'indice Cac 40 è salito del 2,09% a 3.726,04 punti; la Borsa di Madrid, dovel’ indice Ibex 35 ha messo a segno un guadagno del 2,83% a 7.823 punti; e la Borsa di Francoforte, dove l'indice Dax ha guadagnato l'1,66% a 7.940,99 punti.

Il Tesoro italiano ha, inoltre, collocato tutti gli 8 miliardi di euro di Bot semestrali e il tasso è tornato sopra l'1% rivedendo i massimi da febbraio scorso. Il rendimento medio è salito all'1,1052% dallo 0,538% dell'asta di maggio.

La domanda ha raggiunto i 10,9 miliardi di euro con un rapporto di copertura in calo a 1,36 contro 1,58 precedente. Stanno, dunque, risalendo i tassi di rendimento dei titoli di Stato di Europa e Stati Uniti e questa risalita dei tassi potrebbe avere conseguenza sui conti di deposito e sugli indici Euribor cui sono agganciati i mutui a tassi variabile, che dovrebbero mantenersi bassi.

Per quanto riguarda i conti deposito, se continua la tendenza al rialzo, è probabile che diversi istituti possano ritoccare all'insù le promozioni sui conti di deposito.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il