BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Azioni, Borsa e obbligazioni 2013: tutte negative nei primi 6 mesi del 2013

La volatilità dei mercati in questi ultimi mesi: la situazione



In un momento di crisi globale come quello attuale e andamento altalenante del mercato, ci si chiede quali possano essere oggi i prodotti migliori su cui puntare e che offrono buoni rendimenti.

Osservando l’andamento di singoli titoli e degli indici delle principali piazze finanziarie, si nota che sono parecchio oscillanti le prospettive di utili delle aziende quotate, di cui i prezzi dovrebbero essere un riflesso.

Ad avere un forte impatto sull’andamento dei mercati e renderli volatili sono state essenzialmente le decisioni delle banche centrali. Negli ultimi quattro anni, infatti, i mercati finanziari hanno ballato grazie alla liquidità messa in campo dalla Federal Reserve.

Poi qualche giorno fa Ben Bernanke presidente della Federal Reserve, ha annunciato che a fine anno inizierà a ridimensionare la sua politica monetaria iper-espansiva, con la progressiva riduzione degli acquisti di titoli di Stato fatta creando moneta, se l'economia continua a migliorare.

E queste parole hanno provocato reazioni non proprio positive sui mercati, a partire dall’andamento delle Borse, che hanno subito registrato crolli. Sono cadute le azioni, sono caduti i bond degli Stati Uniti ed è crollato anche l’oro. Ma del resto nei primi sei mesi dell’anno, azioni e obbligazioni hanno registrato performance per niente positive.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il