BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prelievo forzoso conti correnti: smentito da Governo Letta. Nuova tassa pensioni d'oro e redditi

Nessun prelievo forzoso sui conti degli italiani: le ipotesi del governo



Non ci sarà alcun prelievo forzoso sui conti correnti: ad assicurarlo il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni. Giorni fa era infatti circolata l'ipotesi secondo cui il governo sarebbe stato pronto ad effettuare un prelievo forzoso sui conti correnti degli italiani per far fronte alle spese.

Come riportato da Libero, il governo per non scontentare nessuno potrebbe cercare strade alternative per recuperare quei dieci miliardi di euro che mancherebbero all'appello nel bilancio dello Stato.

‘Insomma Letta, come ha scritto il direttore Maurizio Belpietro su Libero di sabato 29 giugno, potrebbe indossare la maschera di Giuliano Amato e adottare lo stesso metodo usato nel 1992 prendendosi il 6 per mille dai conti correnti’. Nel mirino di Letta potrebbero finire così fondi di investimento, azioni di imprese quotate, obbligazioni straniere, conti bancari, depositi postali, titoli di debito pubblico, obbligazioni di banche e imprese.

Ma il ministero ha immediatamente smentito la notizia riportata sostenendo che ‘sono destituite di ogni fondamento le ipotesi riportate su alcune testate giornalistiche relative a prelievi su conti correnti e depositi bancari’. Ciò su cui magari l governo potrebbe lavorare è l’introduzione di una tassa su redditi elevati e pensioni d’oro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il