BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: tanti annunci Governo Letta ma ancora nulla di fatto

Esodati ancora in attesa di risposte dal governo: la situazione



Sono trascorsi due mesi dall’insediamento del nuovo governo Letta e, nonostante si sia tanto discusso della questione esodati, fra ricerca di soluzioni e nuove proposte, non è ancora stato fatto nulla di concreto né per l’individuazione di eventuali nuovi lavoratori che ancora rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione; né per il reperimento effettivo di nuove risorse; né per garanzie per chi deve ricevere la pensione.

In quest’ultimo caso, si fa riferimento ai 130mila già salvaguardati dai tre decreti varati dal precedente governo Monti, platea, però, di cui solo 7mila hanno effettivamente ricevuto la pensione al momento.

Restano, dunque, da sciogliere ancora nodi per coloro già tutelati e per chi aspetta la salvaguardia. Ma la situazione sembra ancora piuttosto ingarbugliata, nonostante proprio qualche giorno fa, il governo abbia annunciato lo stanziamento di un mini fondo da 36 milioni di euro destinato a coloro ancora sprovvisti dell’adeguata contribuzione in seguito all’ammissione alla salvaguardia.

Ma si tratta di una sorta di soluzione tampone molto esigua rispetto alle necessità di cui si ha effettivamente bisogno per tutelare tutti gli esodati. Il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, ha annunciato: “Utilizzeremo appieno il fondo della legge di stabilità con 36 milioni di euro per il 2013.

In questo confluiranno le eventuali altre economie e serviranno a incrementare la platea dei salvaguardati” e ha assicurato che ci si occuperà di questa situazione e della riforma delle pensioni, che prevede un nuovo piano di flessibilità delle stesse e che dovrebbe servire a scongiurare la creazione di nuovi contingenti di esodati, a partire dal prossimo settembre.

Attualmente, dunque, trascorso questo lungo periodo, non è stato effettivamente concretizzato alcun aiuto o soluzione per uno dei nodi più difficili da sciogliere per il governo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il